giovedì 3 aprile 2008

No alla censura per Nazirock


Forza Nuova ha diffidato le sale cinematografiche dal trasmettere il film Nazirock, realizzato dal giornalista Claudio Lazzaro.
Il tema è un viaggio nel mondo del Neofascismo italiano, che è un fenomeno in preoccupante crescita.
Il movimento di estrema destra, come racconta La Repubblica, sostiene che il documentario riporterebbe frasi, immagini e ricostruzioni diffamatorie.
I neofascisti lamentano un tentativo di danneggiare la loro immagine a ridosso delle elezioni. Quale immagine? Per l'appunto quella che emerge fedelmente dal documentario.
Ovvero di un movimento che rivendica la sua appartenenza a una delle due mostruosità ideologiche del XX secolo. Il regista ha semplicemente visto, filmato e raccontato.
Tutto vero e del resto tutto noto, ma ogni tanto è importante fare un ripasso, per mantenere alta la guardia contro i tentativi di far risorgere questa aberrazione della storia.
Forse ciò che più da fastidio è la tesi di fondo del lavoro di Lazzaro: la destra fascista va sdoganata, serve per guadagnare quei voti in più utili a vincere le elezioni. I voti, come il denaro, non puzzano mai.
E forse da fastidio anche un'altra tesi del giornalista, che l'ignoranza di molti ragazzi è stata manipolata da cattivi maestri. I teorici e i candidati alle elezini che vogliono distorcere la verità storica.
I nostalgici di Mussolini e Hitler non hanno però spiegato cosa accadrà se qualche cinema contravverrà alla diffida: adiranno le vie legali o faranno come i loro predecessori, che bruciavano le sedi della camera del lavoro, le biblioteche o picchiavano la gente per strada?
Vale la pena di comprare Nazirock e diffonderlo.
Bookmark and Share

5 commenti:

newmediologo ha detto...

Ciao.. Se vuoi comprare Nazirock puoi farlo qui:

http://tinyurl.com/2yvzet

newmediologo ha detto...

Attacco di hacker al sito NAZIROCK.it

Oggi 16 Aprile 2008 dalle ore 8:00 il server che ospita il sito del documentario Nazirock è stato oggetto di un attacco di hacker che ha compromesso tutte le funzionalità della macchina che ospita anche altri siti..

I tecnici stanno lavorando per ripristinare nel più breve tempo possibile le funzionaità di accesso a tutti i siti presenti sul server..

Questa manovra mostra in maniera inequivocabile la volontà di oscurare la libera informazione anche con mezzi illegali e la assoluta incapacità di queste persone di sostenere un dialogo democratico..

Invitiamo tutte le persone democratiche ad esprimere nelle sedi più opportune il loro rifiuto di metodi violenti quantunque virtuali per mettere a tacere la libera informazione aperta al dialogo ed al confronto civile e democratico..

I testi presenti sul sito sono ora temporaneamente consultabili sul Blog

http://nazirock.blogspot.com

Il DVD è acquistabile al seguente indirizzo:

http://tinyurl.com/2yvzet

Sostenete Nazirock per non far vincere le forze antidemocratiche che usano la violenza e l'intimidazione per occultare il loro vero volto..

Zadig ha detto...

Sarà fatto, in un modo o nell'altro. Certo che sarebbe carino accedere al tuo sito o a quello per comprare il libro, ma si inchioda sempre. Vabbè...

NoirPink - Modello PANDEMONIUM ha detto...

( ... ) Nazirock di Claudio Lazzaro, secondo capitolo di una trilogia documentaristica iniziata nel 2006 con Camicie verdi - viaggio all'interno della Lega Nord, tenta di dare una parola a chi si cela dietro le parole fascismo e nazismo. Si apre un mondo, come era nelle intenzioni del regista, popolato da contraddizioni e mistificazioni, ignoranza, forme identitarie celebrate nell'uso massiccio della violenza, repressioni di sé (come il ragazzino gay che preferisce vendere una frase educativa di Mussolini od una bandiera con la croce celtica piuttosto che una con la svastica). ( ... )


http://noirpink.blogspot.com/2008/06/cinema-nazirock.html

Anonimo ha detto...

beh ! intanto non vedo perché tutti quelli che voglio avere successo in politica devono passare per forza per Israele. Visto che la destra è divisa in diverse fazioni non vedo perché Storace deve andare ad arruffianarsi con Tel Aviv . A proposto di malati di mente che potrei anch'io esserlo: io sono dichiaratamente di destra , sono nato dopo la guerra, mio padre era un combattente e seguì la Buonanima a Salò , sempre per coerenza. Ho visitato i campi di Dachau , Auschwitz , Treblinka ,macellerie industrializzate orribili, una offesa alla umanità . Giustamente sono stati puniti dal tribunale dell'Uomo . Ho letto anche sulla bombe atomiche lanciate su città indifese del Giappone . Un lampo e centinaia di migliaia di " musi gialli" Jap o Nip in Americano, spariti o sopravvissuti tra atroci sofferenze . A Dresda il liquido fiammeggiante , chiamato fosforo che penetrava attraverso le fessure delle porte , vorrei capire se rendeva diversi i visi dei bambini terrorizzati rifugiati nei negli scantinati .
Potrei continuare con migliaia di offese all'Umano ma ne Dio ne l'uomo ancora si sonno affacciati per fare giustizia.
Molti altri assassini macellai sono ancora in liberta per ripetersi.
Detto questo adesso arriva il nocciolo della mia domanda. Visito spesso, in missione di lavoro Israele e per cliente ho un importante membro della comunità della destra estrema , iun ebreo ortodosso , credo che siano il 30% , la più ricca ed influente composizione politica. Qualche volta ci ritroviamo a cena e parliamo dei temi della esistenza di Israele . Questo manager è una persona di assoluta lucidità ed acume , colto proviene da università americana. Egli mi parla spesso di Ezret israel, così ho capito, la grande Israele, la terra promessa dal Padreterno agli Israeliti, che loro hanno diritto ed il dovere di andarsi a prendere, i Palestinesi ? un impiccio. Io non gli ho mai chiesto di farmi vedere il contratto firmato dal Padreterno per timore di perdere il cliente , ma qualche dubbio mi è venuto.
Arriviamo alla domanda a chi è più colto di me : ma perché gli israeliti o ebrei sono così perseguitati da 5000 anni? già a cominciare dai faraoni ? se parlo con un ebreo è indistinguibile da uno di noi , se parlo con un musulmano me ne accorgo. Ordunque che ragioni storiche abbiamo per perseguitarli , cacciarli, maltrattarli ? eppure ripeto sono dei grandi lavoratori ,intelligenti e preparati . In cuor mio avrei preferito che facessero di tutto per farsi accettare. Grazie per le risposte moderate senza offendere la mia appartenenza. Anzeige@alice.it